I 25 biker, che tutti gli organizzatori dovrebbero avere

13325570_10208678261585508_4058855511657935687_n

Con il Caveja abbiamo potuto imparare una cosa. Cambiano le tipologie dei percorsi, più o meno facili, scorrevoli, belli, con o senza fango, ma alla fine i forti rimangono forti e le posizioni possono cambiare si ma di poco… La vera differenza non la fanno i percorsi ma la fanno gli atleti… La costanza e l’impegno di esserci sempre e finire le gare nonostante le difficoltà ha portato molti di voi a essere premiati alla fine di questo viaggio e alla fine gli altri potranno solo guardarvi… Ora che il Caveja è finito, possiamo prenderci tutti un po’ meno sul serio, senza agonismo, senza risultati, ma solo con tanta voglia di divertirsi a Coriano. Oggi abbiamo preparato per voi, 25 tipi di biker che noi organizzatori abbiamo incontrato durante questi anni… E se vi riconoscete condividete o taggate i vostri biker perchè ci sono dei premi anche per i 25 biker che tutti gli organizzatori dovrebbero (e vorrebbero) avere…

  1. L’INSONNE: quello che quando tu arrivi alle 7 di mattina per aprire la segreteria di gara lui è già li che ti aspetta per prendere il numero…
  1. IL CHIACCHIERONE: quello che quando hai una fila di 50 persone in segreteria si ferma a parlare del più e del meno…
  1. IL TECNOLOGICO: passa le sue giornate a battere record su Strava e poi arriva la domenica mattina finito come una biscia
  2. IL PIGNOLO: quello che una volta c’è troppa pianura, una volta troppa salita, una volta troppa discesa, una volta troppo asfalto, una volta troppo fango… e poi niente, non vince mai…
  1. IL LEGGERO: quello che pesa la sua vita sulla bilancia, ha sempre la bici tirata a picchetto. Ogni tanto cava qualche vite qua e la… Tanto a che cazzo servono! Se la bici poi si imbratta di fango superando la soglia massima dei 9 chili, di solito tenta il suicidio
  1. IL RUSTICO: ti sfanculeggia in volata con un 42×12 a te che fai debiti per i monocorona e non tiri nemmeno i 40 km/h…
  1. IL RICCO: di solito ha la biciclette da dieci mila euro, però cazzo con 10 euro non mi dai nemmeno il pacco gara?
  1. IL COMPETITIVO: Vuole essere davanti all’ingresso in griglia, vuole essere davanti alla partenza, vuole essere davanti persino al ristoro. Se vince non è contento perchè ha dato poco al secondo… Se per caso non vince si spara 200 chilometri come punizione
  1. L’INGORDO: scambia una gara da Mtb per la sagra del tartufo. Fa otto giri di ristoro e se finisce o non c’è abbastanza cibo si incazza
  1. IL METEOPATICO: quello che è costantemente aggiornato sul meteo.it e appena vede una mezza nuvola, ti inizia a chiedere se la gara si fa o non si fa
  1. L’ANSIOSO: assomiglia al meteopatico con la differenza che a ridosso della partenza inizia a saltellare sul posto, scartare gel, aprire barrette, rompere le bandelle, rompere le balle…
  1. QUELLO CHE NON SI ALLENA MAI: passa il suo tempo a lamentarsi in griglia con gli amici di quanto non vada niente perchè lavora 1000 ore a settimana e poi ti da sempre quei 10 minuti
  1. QUELLO CHE TI CHIEDE A CHE ORA E’ LA PARTENZA: quando è 30 anni che corre ed è sempre partito alle 9.30
  1. LO STRADISTA: quello che appena fa due gocce d’acqua o rimane nel letto, o avanza pretese di percorso alternativo perchè se no deve lavare la bici…
  1. IL FICCANASO: quello che appena arriva viene davanti al tuo pc con il sudore che cola da tutti i versi e non ti lascia campare fino a che non gli dici quanto è arrivato
  1. QUELLO CHE HA SEMPRE FRETTA: Di solito quello che ha sempre fretta, è sempre a premio e stranamente ha sempre qualche pranzo, matrimonio, comunione o cresima… Come se noi non avessimo niente da fare
  1. IL MARITO: di solito assomiglia a quello che ha fretta di tornare a casa perchè se no prende tante sberle dalla moglie
  1. L’INNAMORATO: Una volta era una promessa del nostro movimento, poi cascato nelle viscere dell’amore, rimedia a mala pena il podio al Caveja e non può nemmeno incazzarsi perchè la sua morosa è sveglia dalle 5 quando a quell’ora poteva tornare dalla Villa delle Rose e invece è due ore che lo aspetta
  1. QUELLO CHE HA PROVATO TUTTE LE GARE: di solito ti chiama due mesi prima per sapere se il percorso è tracciato, se un mese prima ancora non è segnato va ugualmente incazzandosi con te perchè si è perso perchè non lo hai segnato. Se lo segni una settimana prima rischi di essere preso a sprangate
  1. QUELLO CHE ALLA FINE NON VIENE: che per giorni, settimane ti manda messaggi, mail e fax con più informazioni sulla gara e poi non si presenta
  1. QUELLO CHE ACCAMPA MILLE SCUSE: oggi ero stanco, avevo il mal di stomaco, non avevo dormito, non avevo cenato… Mai che ti dicono che erano andati a donne!
  1. QUELLO CHE SBAGLIA PERCORSO perchè il suo sguardo non va oltre la ruota da 29 della sua bici e pretenderebbe frecce per terra come in autostrada
  1. QUELLO CHE NON HA MAI IL TESSERINO che a ogni gara in segreteria ti chiede: a ma serve?
  1. QUELLO CHE SA TUTTO DI MTB e parla solo ed esclusivamente di MTB come se fosse una rivista specializzata: il 26X18 sviluppa 4,36metri che in pollici sono @~6x€*#l’ho visto montato sulla Protek e anche la Mondraker ha il 30.9 telescopico 125mm. Si, ma …. a donne?
  1. IL BOMBER quello che arriva per ultimo, non si scalda, ha il pelo nelle gambe, mangia panini con la salsiccia e beve birra per reintegrare e quasi sempre ti da 10 minuti a te che tra un po’ muori di fame